torna su

ProDiS

Come posso accedere ai dati di ProDiS?

L’applicazione online CEI ProDiS consente di accedere ad un database contenente i valori di Ng per una posizione individuata da latitudine e longitudine all’interno del territorio italiano: tale valore rappresenta il numero medio di fulmini al suolo all’anno per km quadrato.

CEI ProDiS richiede che l’utente sia autenticato: per fare ciò è sufficiente cliccare sulla voce “Accedi” nel menu in alto a destra e inserire il Codice Utente e la password che vengono usati per l’accesso/acquisto su CEI MyNorma.

Se non si dispone di codice utente e password (ad esempio, se è la prima volta che si effettua un acquisto su CEI MyNorma) è necessario registrarsi compilando la form di registrazione.

E’, altresì, necessario fornire i dati per la fatturazione.

Una volta autenticati, se non si ha disponibile credito per la consultazione, il sistema propone in automatico l’acquisto.

Come posso acquistare crediti per la consultazione di CEI ProDiS?

Nel momento in cui si accede a CEI ProDiS, il sistema – se non rileva credito disponibile associato all’utenza che si è autenticata – propone in automatico l’acquisto di 1 (una) consultazione.

E’ anche possibile acquistare separatamente crediti per CEI ProDiS direttamente da MyNorma, selezionando il prodotto e procedendo al pagamento.

I crediti acquisiti verranno consumati nelle successive consultazioni.

Una volta acquistata una consultazione ho un tempo massimo entro cui utilizzarla?

L’acquisto di una consultazione ProDiS dà diritto ad una interrogazione sul database della densità ceraunica.
Non vi sono limiti di tempo per l’utilizzo dei crediti acquistati.

Quando viene consumato un credito di consultazione CEI ProDiS?

Il credito viene consumato solo al momento della visualizzazione del Valore Ng.
Ciò significa che è possibile sospendere una consultazione prima di premere il bottone “Calcola” senza sostenere alcun costo.

In che formato vengono distribuiti i dati di ProDiS?

Il Valore Ng relativo alla posizione indicata viene visualizzato come numero reale alla conclusione della consultazione.

Dalla stessa pagina che presenta il risultato è anche possibile scaricare un documento in formato PDF contenente tutte le informazioni presentate a video.

Quali forme di pagamento sono supportate?

Il pagamento dei crediti ProDiS è identico a quello di qualsiasi prodotto CEI in vendita su CEI MyNorma.

Per uteriori informazioni si rimanda alla sezione Pagamenti delle Condizioni Generali di Vendita.

In che modo riceverò la fattura delle consultazioni acquistate?

Il documento di fattura, a regolarizzazione dell’acquisto online, sarà trasmesso tramite Sistema di Interscambio (SDI) così come previsto dalla legislazione sulla Fatturazione Elettronica.

Non verranno inviate fatture di cortesia in formato PDF.

La consultazione di CEI ProDiS è soggetta all’aliquota IVA del 22%.

Quali diritti mi dà la consultazione di ProDiS?

Come dichiarato nella voce Condizioni d’uso (da leggere attentamente), la consultazione dei dati in formato elettronico riguarda il diritto d’uso e non la proprietà degli stessi.

Il cliente riconosce che i dati sono di proprietà del CEI in quanto titolare del copyright e che tali diritti sono tutelati dalle leggi nazionali e dai trattati internazionali sulla tutela del copyright.

Tutti i diritti, i titoli e gli interessi nei e sui prodotti sono e saranno del CEI, compresi i diritti di proprietà intellettuale.

Ho effettuato l’acquisto su MyNorma, ma non so come procedere alla consultazione dei dati

Per accedere a CEI ProDiS e visualizzare il dato richiesto è necessario:

  • accedere alla pagina http://servizi.ceinorme.it/prodis/
  • cliccare sul tasto “Accedi”
  • introdurre codice utente (username) e password: sono gli stessi utilizzati per effettuare l’accesso e/o l’acquisto su MyNorma
  • nel caso non vi siano crediti di consultazioni disponibili il sistema propone automaticamente l’acquisto. Al termine della transazione si viene riportati sulla pagina iniziale dell’applicazione
  • cliccare sulla freccia verde
  • inserire le coordinate (se note) o individuarle tramite l’apposita applicazione “CEI FindIT” e importarle in CEI ProDiS
  • cliccare sul tasto “Calcola”
  • a questo punto verrà visualizzato il valore Ng e se ne potrà salvare copia in locale in formato PDF

Ho sbagliato a inserire le coordinate: è possibile riabilitare la consultazione?

No, non è possibile riabilitare una consultazione di ProDiS: è necessario procedere con un nuovo acquisto.

La schermata con il valore Ng riporta un Comune diverso da quello atteso. E’ corretto?

Il valore di Ng restituito dall’applicazione è legato esclusivamente alle coordinate geografiche inserite espresse in formato WGS84 (latitudine e longitudine).

L’indicazione del Comune in cui tali coordinate ricadono è fornita solo come informazione complementare. Detta informazione viene estratta dai database geografici messi a disposizione dall’ISTAT che si riferiscono alla situazione di Comuni, Province e Regioni prima del censimento 2011.

Le rappresentazioni cartografiche sono sempre soggette ad errore e, pertanto, vi possono essere zone in cui i confini tra i comuni possono variare anche di qualche centinaio di metri rispetto alla realtà o ad altri sistemi cartografici.

Le indicazioni fornite dall’applicazione gratuita CEI FindIT sono, invece, basate su Google Maps.

Pertanto, potrebbero esserci significative differenze – ad esempio – tra quanto rilevato sul campo con uno strumento GPS, quanto indicato da CEI FindIT (cioè Google Maps) ed, infine, quanto rilevato dalle cartografie ISTAT.

La mappa contenuta in CEI FindIt non è sufficientemente dettagliata

Il livello di dettaglio delle Google Maps non è uguale per tutto il territorio Italiano. Se il punto individuato non viene visualizzato con il livello di zoom applicato automaticamente dal sistema quando si clicca sul link “Aggiorna”, provare a diminuire il livello zoom (bottoni “+” e “-” che si trovano sulla sinistra della mappa) sino a quando si vede il territorio.

Nel caso si desideri consultare il servizio Google Maps a piena pagina, arricchito di tutte le opzioni disponibili, è possibile farlo all’url https://maps.google.it/ da dove si potranno ricavare le coordinate richieste utilizzando il tasto destro del mouse sul punto individuato, selezionando “cosa c’è qui” e cliccando, infine, sulla freccia verde.

Suddivisione in celle del territorio italiano

E’ stata utilizzata una griglia con celle quadrate di lato uguale a L = 5 km: questo porta ad una realistica valutazione di Ng che consente di utilizzare detti valori come dati di ingresso per la valutazione del rischio secondo la norma CEI EN 62305-2:2013.

La precisione delle conversioni di coordinate comporta un errore all’incirca di 100 m. L’applicazione è costruita in modo da tenere in considerazione le inevitabili approssimazioni dovute al calcolo numerico e, pertanto, i valori forniti risultano sempre conservativi.