torna su

ProDiS: condizioni di utilizzo e validità dei dati

Il valore di Ng riportato dall’applicazione è calcolato esclusivamente sulla base delle coordinate geografiche (Latitudine e Longitudine, formato WGS84) fornite dall’utente. Il CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano non si assume alcuna responsabilità in merito all’affidabilità degli strumenti utilizzati per la rilevazione delle coordinate stesse, ivi incluso lo strumento gratuito “CEI FindIT” messo a disposizione a puro titolo di ausilio e/o verifica. Parimenti, è responsabilità dell’utente la verifica di precisione e accuratezza di eventuali rilevatori GPS utilizzati per rilevazioni sul campo.

I valori di Ng forniti dall’applicazione derivano da rilevazioni ed elaborazioni effettuate da CESI S.p.A. facendo ricorso allo stato dell’arte della tecnologia e delle conoscenze tecnico-scientifiche in materia.

CEI ProDiS possiede le caratteristiche indicate dalla norma europea CEI EN 62858 affinché i dati resi disponibili possano essere utilizzati nell’analisi del rischio prevista dalla norma europea CEI EN 62305-2.

I dati relativi alle indicazioni geografiche fornite dall’applicazione fanno riferimento ai database geografici messi a disposizione dall’ISTAT. Tali dati si riferiscono alla situazione di Comuni, Province e Regioni prima del censimento del 31 dicembre 2019.

La precisione delle conversioni di coordinate comporta un errore all’incirca di 100 m. L’applicazione è costruita in modo da tenere in considerazione le inevitabili approssimazioni dovute al calcolo numerico e, pertanto, i valori forniti risultano sempre conservativi.

Il valore di Ng fornito è legato esclusivamente alle coordinate inserite: non esiste alcuna relazione tra il valore di Ng ed il Comune in cui ricadono le coordinate geografiche (WGS84).

Piccole variazione di coordinate possono portare a valori diversi di Ng a causa della natura discreta della mappa ceraunica su cui insiste l’applicazione. Si raccomanda, pertanto, di verificare con la massima attenzione possibile i valori inseriti, nonchè di evitare il riuso del dato per posizioni distanti più di 100 m (tolleranza all’errore).

Dati interpolati e/o dedotti con qualsiasi algoritmo a partire da quelli forniti dall’applicazione non hanno alcuna attinenza con il modello fisico sottostante e, pertanto, non devono essere utilizzati nei calcoli.

I dati di probabilità ceraunica (Ng) sono di proprietà di CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano e di CESI S.p.A. Senza il consenso scritto da parte del CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano, è vietata la divulgazione dei suddetti dati, anche a titolo gratuito, sotto qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, fatti salvi i fini progettuali e/o di verifica per cui avviene la consultazione.

E’ fatto esplicito divieto di ricostruire il database dei dati ceraunici, anche parzialmente, a partire dai dati forniti dall’applicazione.

Per tutto quanto non esplicitamente citato nelle presenti condizioni, si rimanda alla Licenza d’uso dei prodotti CEI.